Coseno.

“Adesso che ti fai sai la verità. Adesso che ti fai entra lo stesso, entrami dentro e  porta con te i miei occhi spenti, estrai il mio umore e mischialo con la protezione 50, con la mia voglia di riso, con la paura di volare, con le doppie punte in cerca di perdono.  Adesso che […]

*Ipofisi

Sono due mesi che cerco di risolvere i dilemmi dell’universo con del formaggio magro e una scatola di brownies alle ciliegie, sono sessanta giorni che provo a fermare il tempo e a reagire alla puntualità, che dimentico di togliere il piumone dal letto, la nuvola all’iphone, di scrivere un bigliettino d’auguri convincente, ma alla fine […]

Il diario di Yan. “Il conteggio dei giorni dispari.” Bisessualità fotografica di una tokyo in bianco e nero (Pt.2)

 Yan scrive: “Sono le 09:00 del mattino, fuori una nuvola ricopre di ossido il mio piano alto, deprime il collo basso e cuoce il caffè dentro una tazza comprata per strada. Mi alzo dal letto già stanco e succhio la caffeina bollente facendo appositamente rumore per irritarmi e per ricordarmi che fondamentalmente oggi ho davvero […]

Bisessualità fotografica di una Tokyo in bianco e nero. (Pt.1)

“Tokyo in bianco e nero è bisessuale ed astratta, Tokyo in bianco e nero è un’icona pop glitterata che con la propria soft pornografia si stabilisce nell’esistenza come linee sulle mani, il suo impatto è cosi forte da ricordare uno spremiagrumi schiantarsi dritto sul proprio occhio migliore.”   In questo stormo continuo di bla,bla,bla un […]